l’airone

con lo sguardo lento
col suo stesso ritmo
seguo l’airone
che torna da lontano-
con calma alza e abbassa l’ali
le zampe dritte
che fendono leggere l’aria-
sembra voli senza sforzo
naturalmente spinto
dal tramonto
dal cielo
dal tepore
di questa sera d’inverno-
la bellezza non ha parole

3 thoughts on “

  1. cara Dianella, ma la poesia e la prosa “spontanee” esistono?. perfino ginsberg aveva dei dubbi in proposito…

    un saluto

    giacomo

  2. ciao, grazie della visita e del commento; per quello che ne so Ginsberg sosteneva che non basta scrivere secondo questo metodo per produrre di per sè cose buone, anzi diceva che molte cose sono brutte, non valgono niente; il metodo, secondo me é meraviglioso, ma non é miracoloso; l’argomento mi interessa, se vuoi ti mando una mail più lunga sull’argomento al tuo sito

    ciao

    Dianella

  3. la leggerezza di questo tuo airone ti è compagna: i tuoi versi si librano – e fanno librare…

    Luciana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *