La porta di nebbia

 Davanti a me

a cento metri, a cento passi

una porta a vetri

fatta di nebbia,

un velo sottile

un velo sottile di nebbia-

un quadrato

o un rettangolo

ben sagomato

grigio chiaro-

è nebbia,

un quadrato di nebbia

messo lì

a guardia del cammino,

netto, gigante-

una porta di nebbia

che mi divide

un pezzo di qua

un pezzo di là-

cos’è? Mi domando

da lontano-

una porta, rispondo-

intorno il sereno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *