Libertà Tibet

 

Senza merito

responsabilità, onore

vado per strada, parlo

straparlo, litigo-

scrivo su internet

parlo bene di uno

male d’un altro

anche in gruppi, al lavoro, tra gli amici-

ho un libero pensiero

posso scrivere abbasso uno viva un altro-

ho una nazione

indiscutibile, non conquistabile

ho confini, lingua, cultura

ho gusti, preferenze

mischio le cose

vado in piscina

scrivo, nessuno mi censura

che non sia io stessa

Libertà per il Tibet

 
un pensiero d’ amore a tutti i Tibetani
Dianella

3 thoughts on “

  1. E’ con amarezza che mi permetto di proporre il problema Tibetano.

    Un invito a firmare gli appelli proposti da Amnesty International e da Avaaz.org
    Semplicemente un’espressione di coscienza e civiltà.

    Proponetelo nel vostro blog e … perdonatemi “l’intrusione”
    Grazie
    Un sorriso 😉
    Amina

Lascia un commento