Poesia civile

La ricerca ansiosa, paranoica

ossessiva fino al fanatismo

di eguali in tutto a sé

non sposta nulla

non cambia niente

genera vuoti rituali

di conferma

del proprio povero io malato

traumatizzato

frustrato, immobile-

genera intolleranza, conformismo

razzismo anche,

disprezzo del’altrui pensiero

faccia, mente, parola-

dietro stereotipati sorrisi

si nasconde l’interesse personale

la paura, la voglia di tana

di gruppo

di rifugio vile-

l’empatia è un’altra cosa

amico,

è l’amore che vedi

e che senti nel sorriso

vero, sincero

aperto

in chi più diverso da te di così

non potrebbe essere

per religione, modo di pensare

mangiare fidanzarsi

sposarsi, vivere, insomma

e anche morire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *