il giardino dell’Eden ( dopo aver letto dalla Bibbia, Genesi, capitolo 2° )

tondo, piccolo, chiuso
ma senza mura
un luogo in sé concluso
senza confini fisici
senza inizio e senza fine
che basta a sé
dove il dentro di me
equivale al fuori di me-
senza desideri, voglie, bisogni-
eterna giovinezza
divinità senza discendenti-
è verde
come il prato che conosco
guardo, scruto, taglio-
dove ci sono angoli
come mondi
petali come universi-
dove ti puoi perdere
e da dove puoi ritornare
a tuo piacimento-
tu sei il padrone di te stesso
e Dio ti è amico

3 thoughts on “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *