alba e tramonto


sgarbate strepitano
le oche selvatiche
venute dallo stagno-
all’alba e al tramonto
traversano il cielo
a gruppi piccoli,
grandi
anche da sole-
spigolano chicchi e paglia
rimasti sui campi
dopo il taglio-
fanno chiasso, non festa,
hanno fame, l’urlano,
se la dicono
se la raccontano l’un l’altra-
s’abbattono
sul campo secco e giallo-
sono una massa immobili e lontana-
selvatica è la fame

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *