Improvvisazione mattutina

Fiore rosso

Fiore rosso che nasce puro spirito incarnato uomo- un a solo suona senza continuità vario inarrestabile inappellabile malato d’amore animale sordo ai richiami all’altrui richiesta – si piomba in se stesso chiuso recluso affabile con sé facile a sbagliare – maneggia fiori rossi repellenti all’altrui odore sapore sputa sentenze come fossero passerotti affamati – due rondini dall’alto guardano verso il basso cercando fratelli e sorelle tutti scomparsinascosti sotto terra – pericoli di guerre e guerricciole disordini fin dentro il grano nel grande campo – verde risuona umida la campana suona le sue ore solite scandiva il tempo ora solo sottofondo musicale dei nostri giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *