Improvvisazione ascoltando OM di John Coltrane

Parte prima: per Lenore ( Kandel )

Questo OM urlato stridato
tagliato spezzettato
portato da qualche parte
ma fuori da questo quaderno-
dove stai?
Dove vuoi, ovunque-
Lenore dalle trecce grosse
strette ma lo stesso ciuffi
fuggivano-
sguardo luminoso
sicuro un po’ da maestra
ma in senso buono-
e dopo?
Senza più voce?
Volume?
Densità?
Spirito?

Cos’è rimasto?
Cosa è cominciato?-
le gambe insicure
la schiena “ broken”-
eri pronta?
Attrezzata?
Lo spirito era già forte?
O lo è diventato?
O l’hai perso?
O l’hai trovato?-

ringhia intanto il sax di Coltrane
è un cane torturato
gli fanno male
gli fanno troppo male
tutto il male
eccolo tutto il male-

quella sì che era gente
quella sì che era arte-
pianoforte sax
voce spirito-

Parte seconda: lupi

Lupi, tanti, a mucchi, a branchi
nella neve, nella boscaglia-
si salutano si conoscono
non la smettono
ululano
ulula
Coltrane
alla fine
alla fine
alla fine
che non finisce-

OM OM i lupi ululano
OM fischiano da lontano
fischiano ululano
richiamano esultano
nella morte-vita-bardo-
OM il lupo
il lupo OM
di John
John
nome troppo comune per un genio

Parte terza: il genio è tutto

Un genio che ride-piange
e se ne va-
violini no
ma sembrano-
è il vibrato del sax
è il vibrato della vita
che arriva direttamente da una tomba
dalla tomba di John
che non so dov’è
ma so dov’è
lui-ora-qui
qui il suo spirito-
elefante che grida
dentro lo spazio angusto
di un circo familiare-
l’elefante troppo grande
per un circo così piccolo-
il sax s’allontana
ma nel romantico,
nella romanza
nella romanticheria-
lo scherzo della romanticheria
che fa il verso
la parodia
della romanticheria-
se ne va di nuovo
fuori dal quaderno
ma non se ne va mica nello spazio-
torna nella romanticheria
e poi si spigiona
se ne va dappertutto
e non ritorna più.

One thought on “

  1. Ciao Dianella,
    sono Marika, dell'associazione culturale Rossovenexiano. Puoi consultarci tramite il link, per avere un'idea:
    http://www.rossovenexiano.com/
    Mi hanno colpito i tuoi scritti, così, in apparenza, semplici e confidenziali. testimoniano una crescita poetica di non poco conto. Il tuo riferirti alle cose, alla natura è molto convincente ed esprime una grande passione e curiosità. Mi piacerebbe che te facessi parte del nostro salotto. E' un'associazione in cui autori-conclamati e non- scrivono i  piena libertà e in cui possono confrontarsi, sempre nel comun civil vivere. E' un'associazione non a scopo di lucro e puoi iscriverti nella colonna di sinistra del blog, serve solo mail valido e nick o nome che vuoi adottare. se non ci riesci possiamo iscriverti noi.
    Ci farebbe piacere apportassi un valore aggiunto al nostro blog..
    Complimenti
    baci
    Mary (redazione Rosso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *