Alice nel paese delle meraviglie ( perché lo sto leggendo)

Il pozzo di Alice
è dentro di me-
sta sempre lì,
ha la forma perfetta
di un enorme cerchio nero e vuoto-
è l’assenza-
questo non mi impedisce
di gioire
per questa giornata di sole
o per questa giornata di nebbia-
o per questa buona colazione del mattino
o per uno sguardo
d’intesa col nemico-
o per la guarigione di qualcuno
o per l’albero grande
sempre di fronte a me
che diventa giallo
o per il maestro
che mi insegna a meditare
o per quello che mi dice
che il senso di vivere è una buona cosa
e non va confuso con l’egocentrismo