Lodi birmane
 
tong-len per i birmani
chiusi nelle segrete-
dolce benevolenza
"metta"
per i loro carcerieri,
magri come quei monaci
che vanno per le strade
a piedi nudi, magnifici e regali
con quei Buddha di carta
che splendono negli occhi
che s’aprono nel viso-
credo sia la preghiera
quella forza che hanno,
non quella che chiede
quella  che invece loda,
porta in trionfo,
ti sbatte in faccia
l’etico dovere
d’un Buddha popolare
—————————–