c’é una luce blu nella sera

                      che sembra neve, festa, natale-
                      non rallegra e non rattrista-
                      per un sol attimo
                      riempie la mente di luce
 
Buone Feste!

inverno

nel mare inverno
della pianura
da una finestra
rosso un tappeto appare,
come un saluto
un richiamo
un richiesta
una fiaccola
mossa da mano amica-
rigido é
il grand’ albero mio,
lo tiene fermo il cielo
cupo di neve, grigio-
si giace
senz’occhi per il verde, il sole,
che non s’aspetta

cielo d’inverno

dentro di me ascolto
il cielo mattutino,
calmo, chiaro e celeste
come un mantello
che guarisce e sazia
benedice e consola
e sfiora appena-
intanto altrove, sulla terra
mille foglie secche
grandi, tonde, ovali
si spargono come frutti
o regali non chiesti,
insperati
ma ben accolti-
il tormento si condanna da solo