Ho cominciato a Leggere”Percival Everett di Virgil Russel” di Percival Everett

Ho da poco cominciato a leggere il romanzo “Percival Everett di Virgil Russel” di Percival Everett; è uno strano romanzo e stavo per metterlo via perché mi sembrava troppo “difficile”; più di Jack Keroauc ad esempio, che certi non capiscono e detestano; io lo capisco e lo adoro. Finisce che succede anche con questo “Percival Everett di Virgil Russel”; sì perché dopo aver pensato è troppo sconclusionato per me, l’ho ripreso in mano e ora lo sto leggendo pagina dopo pagina; quello che mi sta catturando è la scrittura, a me succede così con i romanzi, ma anche con i poesti e i saggisti, mi cattura la scrittura o non mi cattura; questo “Percival Everett di Virgil Russel” mi sta catturando per la meravigliosa scrittura, sai quando leggi e ti sembra di guardare un film; i capitoli per ora non hanno nulla a che vedere gli uni con gli altri, ma intuisco che un senso fra un pò lo trovo sia che ci sia perché ce lo ha messo lo scrittore, sia se non c’è per mano sua ma mia.continua…

This entry was posted in Ho cominciato a Leggere"Percival Everett di Virgil Russel" di Percival Everett, improvvisazione di prosa, Percival Everett by Dianella Bardelli. Bookmark the permalink.

About Dianella Bardelli

In questo blog sono presenti mie recensioni di romanzi e saggi su vari argomenti, soprattutto sulla letteratura della beat e hippy generation. Scrivo romanzi, spesso ambientati negli anni '70-'80'; e poesie; ne ho pubblicati alcuni : Vicini ma da lontano, I pesci altruisti rinascono bambini, Il Bardo psichedelico di Neal ; è un romanzo sulla vita e la morte di Neal Cassady, l’eroe di Sulla strada. Poi ho di recente pubblicato il romanzo "Verso Kathmandu alla ricerca della felicità", per l'editore Ouverture; ho pubblicato un libretto di poesie: Vado a caccia di sguardi per l'editore Raffaelli. Ho ancora inediti alcuni romanzi, uno sulla vita e la poesia di Lenore Kandel, poetessa hippy americana; un secondo invece è un giallo ambientato nella Bologna operaia e studentesca del '68; un terzo è è sull'eroina negli anni '80 a Milano e un altro ancora sul tema dell'amore non corrisposto. Adoro la letteratura della beat e hippy generation, soprattutto Keroauc, Ginsberg e Lenore Kandel. Scrivo recensioni su http://samgha.me/ e http://cronacheletterarie.com/ mio profilo in Linkedin: http://www.linkedin.com/pub/dianella-bardelli/45/71b/584

Lascia un commento