Per Nanda e per Neal


Benevola fucina
inarrestabile portavalori
murale consolidato
straniero in patria-
alla portata del mondo minerale
conteso
conterraneo di molti amici
fratello gemello
di uno ammalato d’amore
solidale eterno giovane-
fai pure, fai pure-
non vergognarti delle tue qualità migliori-
i santi, sai, fanno miracoli
anche piccoli, anche invisibili
ai fragili precari
abitatori della terra-
combattuti tra due mondi
inascoltati messaggeri
stabili portatori
d’acqua salmastra blu
architetti di bianchi
castelli di ghiaccio-
facilmente sorgono
dai deserti di conchiglie
e polvere d’oro-

il sole
quando lo chiama qualcuno
dall’albero d’acciaio e cemento
stufo di tanto amore
si libera di quel fardello

4 thoughts on “

  1. Sono stato per un pò di tempo lontano, tanto quanto è bastato per sentire il bisogno di tornare.

    Una volta fatto questo, sono stato per un pò di tempo vicino, ma mi sono sentito più solo di quando ero lontano.

    Seppur circondato da schiamazzi, solo, come il silenzio, come l’ugual rumore delle onde d’oceano, come i raggi del sole che cadono sulla terra secca che circonda la mia vita.

    Avevo voglia di salutarti.

    Ciao.

  2. grazie, belle parole sull”andare e tornare”, perché non ti firmi?, mi piacerebbe sapere chi sei…a meno che tu non sia Kerouac rinato, credo che anche lui si sia sentito tutta la vita così…scriverlo è stato il suo scopo, lo scopo di ogni scrittore

    ciao

    Dianella

  3. Ciao Dianella, scusa, solo quando ho inviato il post mi sono accorto che non mi ero firmato.

    Tutto vero però…avevo voglia di salutarti.

    Per me è bello rendere pubbliche le mie emozioni, quelle che mi circondano.

    Ero già steso sul letto sommerso di mille pensieri, ma mi sono alzato per scriverti.

    Sono quell’irriverente, irriducibile, vogatore contro infinite correnti, a volte maleducato e velatamente presuntuoso di Andrea.

    Di nuovo ciao.

  4. ciao Andrea, quante te ne dici…dai che ti compiaci un pò di essere ” quell’irriverente, irriducibile, vogatore contro infinite correnti, a volte maleducato e velatamente presuntuoso di Andrea”

    anche io ti saluto

    Dianella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *